Su di me

Su di me nel senso di “cenni biografici”, perché questa è la pagina di una signorina perbene. O forse no.

Dopo una laurea triennale in Scienze Politiche e una specialistica in Relazioni Internazionali superate brillantemente, sono ancora nella mia città natale, Roma, e ho così tanto tempo a disposizione che ho deciso di aprire un blog dove condividere (f)utilità. Nel frattempo preparo progetti di ricerca e sbrigo burocrazia seguendo il sogno di un PhD a Berlino. O a Londra. O a Oxford. O a Wellington. Sì, insomma, dove mi prendono. a Cambridge.

Chi mi conosce bene mi chiede perché mi sono laureata con una tesi in Storia degli Stati Uniti e cerco un dottorato in American History se detesto la mentalità americana e annessi e connessi. La risposta che do è la mia unica certezza nella vita: non lo so.


Qualche anno dopo…

…se nel frattempo ho finito il dottorato (ufficialmente in Italian Studies, perché seguire i piani è noioso), così come cominciai anche adesso il tempo non mi manca. Dopo una laurea triennale in Scienze Politiche, una specialistica in Relazioni Internazionali e un dottorato di ricerca in Italian Studies, sono tornata nella mia città natale, Roma, dove passo il tempo cercando lavoro e collezionando impersonali email di rifiuto.
Mentre capisco come fare per tornare indietro nel tempo ed iscrivermi a ingegneria – una qualsiasi, basta che sia ingegneria – ho deciso di riprendere in mano il blog e dispensare consigli su come sopravvivere al dottorato, affrontare la disoccupazione e, perché no, trastullarsi con hobby creativi.

Se nella mia vita molte cose sono cambiate, chi mi conosce sa bene che l’unica risposta che ho imparato a dare alle sfide della vita è ‘io boh’.

4 pensieri riguardo “Su di me”

    1. Ciao Jane, sono la ragazza del primo commento (puoi avere conferma dalla mail credo fosse la stessa). Avrei bisogno che ti mettessi in contatto con me. Ora che faccio effettivamente un dottorato ho avuto uno stalker capace di confermare la cosa tramite questo commento e trovare il mio laboratorio tramite il mio cognome. Ti pregherei di cancellarlo per sicurezza (capisco che può essere importante per il tuo wordpress, te lo posso rifare uguale postando senza cognome). TI ringrazio!

  1. Ciao Jane! Mi chiamo Erica, non so se tu sia ancora attiva in questo blog ma spero tanto di sì. Ho letto i tuoi consigli precedenti riguardanti il progetto per un dottorato di ricerca, per cui ho solo una domanda “tecnica” da porti. Nel momento in cui scrivo il progetto, devo seguire un indice oppure una “scaletta” del tipo: presentazione del progetto di ricerca, base di partenza scientifica, risultati attesi, approccio metodologico, bibliografia? Cosa consigli tu? In questo momento sto aspettando che aprano i bandi, io mi laureerò in storia contemporanea e intendo riprendere l’argomento della mia tesi magistrale per il dottorato, cioè i movimenti studenteschi del ’68 alla Sorbona, al fine di confrontarlo/paragonarlo con i movimenti studenteschi sessantottini della Columbia. Inoltre, se entrassi nell’università che mi interessa è mia intenzione chiedere la tesi di dottorato in cotutela, in modo da fare ricerca direttamente sul campo, secondo te lo devo accennare nel progetto oppure sembra che io voglia porre “restrizioni”?
    Grazie mille! 🙂

    1. Ciao Erica, perdona il ritardo nella mia risposta ma ero impegnata a finire la tesi e il blog ne ha risentito.
      Come accennai su D come Dottorato #2 (lo ritrovi qui: https://pcomepuzzola.wordpress.com/2014/05/06/d-come-dottorato-2/#more-528) il progetto deve rispondere alle domande: cosa? come? perché? e quindi?. Se ci pensi, rispondendo nell’ordine a queste domande stai seguendo una scaletta, dai una struttura al progetto che spiega passo passo le tue ragioni – cosa hai scelto di indagare, come hai intenzione di farlo, per quale ragione (e quindi eventuali lacune da colmare in ciò che è stato già scritto) e con quale scopo (che include anche come il tuo progetto si inserisce nella letteratura esistente). Quindi anche la scaletta che proponi, se risponde a queste domande, funziona.
      Per qualsiasi altra domanda, sono qui!
      In bocca al lupo per le domande.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...