Uncategorized

C come Capodanno #2

Ovvero, l’inizio del nuovo anno, che puntalmente parte con i BP: Buoni Propositi.

Quelli che si dicono verso la fine di dicembre, in genere dopo aver affondato la faccia in una fetta di pandoro ricoperto di nutella, e si dimenticano il primo gennaio, affondando la faccia in una fetta di panettone con le gocce al cioccolato.

ImmagineQuali sono i più quotati? Vediamoli!

Uncategorized

C come Capodanno

Sporadici lettori, buon anno!

Dicembre è andato e ci siamo tolti di torno la fatidica domanda che tutti odiamo: “ma tu che fai a Capodanno?” — “Io? Me ne sto a casa, scherziamo, fuori fa freddo, ho troppi inviti e non so quale scegliere, insomma, io odio Capodanno!”. Chissà quanti di noi l’hanno pensato ma non hanno avuto il coraggio di dirlo ad alta voce. Perché Capodanno è la festa più comandata dell’anno. Ovunque ti bombardano con un semplice messaggio: ti DEVI divertire. Hai capito? D-I-V-E-R-T-I-R-E.

Eccoci qui, dunque, con feste in discoteca con tanto di privé e tavolo riservatissimo alla modica cifra di 100 euro! Divertimento assicurato! Per i pezzenti c’è anche l’offertissima ingresso + lenticchieecotechino – e forse un bicchiere di spumante avanzato dal privé – alla modica cifra di 30 euro! Ospite a sorpresa: modella di qualche canale TV che vi farà sembrare di essere, per una volta, dentro lo schermo!

Come? Preferite la serata con amici? Magari a giocare? Nessun problema! C’è la festa dell’amica di un mio amico a casa di amici, ognuno porta qualcosa, si passa una serata in allegria. Guarda, hanno preso anche i fuochi d’artificio! Eh, roba seria, li abbiam pagati 80 euro, pensa! E guarda quanti antipasti, buoni no? Pensa che abbiamo speso solo 50 euro. Serviti pure da bere, non vedi quanti liquori e spumanti abbiamo comprato? Solo che, sai, c’è la crisi, sono contenta che siete qui, dividiamo le spese….dai, 25 euro a testa e non se ne parli più! Oh, poi ci facciamo un pokerino, che dite? Mettiamo giusto 10 euro per entrare!

Capodanno. Ce n’è per tutti i gusti, c’è chi viaggia, chi si imbuca a feste di amici di amici di amici, chi vuole sentirsi VIP e prenota un privé, chi vuol fingere di essere su una rivista patinata e prenota un ristorante di quelli chic. E poi ci sono io, e come me tutti quelli che a Capodanno se ne starebbero a casa, ma che alla fine escono perché, oh, in fondo abbiamo solo un quarto di secolo sulle spalle. Così, due toast preparati con quello che c’è in frigo, un episodio di una serie tv e poi in centro. Ai Fori c’è lo spettacolo pirotecnico, andiamoci dai. Così, alle 23:58:50 arriviamo a Colosseo. Un Capodanno intimo, c’eravamo noi e circa un paio di migliaia di persone. E poi? E poi andiamo a Trastevere, ci facciamo un brindisi con altri amici. Andiamo, dunque.

“Oh, bella zi’, anche tu qui? Buon anno!”.

Capodanno. Un sabato sera qualunque.

chickennewyear2