Autoproduzione, Cucina

K come Kefir #4

Continuano gli esperimenti culinari, soprattutto dolciari, per smaltire l’eccessiva produzione di Kefir che ormai condiziona la mia vita.

Siccome qualsiasi ricetta che vaghi per l’etere e riporti la dicitura “senza uova senza burro” prima o poi finisce nel mio forno, in un piovoso fine settimana ho recuperato una ricetta presa tempo fa dal forum di Cookaround e mi sono mesa a fare biscotti, utilizzando il kefir al posto del latte.

Biscotti - Prima infornata
Biscotti – Prima infornata

Continua per scoprire se sono commestibili!

Autoproduzione, Cucina

K come Kefir #3

Cos’è questo, un blog sul Kefir?!? No, mio caro casuale lettore, non lo è.

Il problema è che a noi possessori di grani di Kefir si pone presto il quesito: cosa faccio con questa colonia di fermenti che continuano a riprodursi dandomi ogni giorno sempre più latte fermentato? La mia risposta principale, da brava golosa, è stata “una torta!“, ma la produzione si fa sempre più serrata e occorrono nuove idee. Così, circa una settimana fa, ho provato a trasformare parte dei grani da latte in Kefir d’acqua, per ottenere una bevanda frizzantina forse più piacevole e leggera da bere del solito latte fermentato.

I grani appena messi in acqua

Cosa è successo?

Autoproduzione, Cucina

K come Kefir #2

Arriva un momento, nella vita dei possessori di grani di Kefir, in cui si apre il frigorifero e di fronte ai cinque-sei barattoli pieni della bevanda fermentata ci si chiede: e ora che ci faccio?

La risposta arriva puntuale: una torta! La sua dolcezza sicuramente ammortizzerà l’acidità del Kefir fermentato con la quantità sbagliata di latte (per avere una bevanda bevibile e solo vagamente acida il rapporto è 1:5, ovvero 5ml di latte per ogni grammo di grani)! E infatti, eccola qui, soffice, profumata, senza grassi e commestibile!

Torta di mele e Kefir

Come si prepara questa delizia? Scopriamolo!